Accesso ai servizi

Mercoledì, 25 Maggio 2022

Misure a tutela della sicurezza urbana e della salute pubblica - Misure antincendio stagione 2022


UFFICIO DEL SINDACO


 Ordinanza N. 01   del  25.05.2022


OGGETTO: Misure a tutela della sicurezza urbana e della salute pubblica - Misure antincendio stagione 2022


 


IL SINDACO


Vista la DGR n°22/03 del 23.04.2020, concernente “Prescrizioni Regionali Antincendio 2020-2022 e ss.mm.ii.;.


 Ritenuto necessario, per quanto indicato nelle prescrizioni di cui sopra, emanare adeguati provvedimenti diretti a prevenire e/o contrastare potenziali situazioni di pericolo di incendio o di danno alla salute pubblica, oltre che di pregiudizio all’immagine ed al decoro urbano, nonché al fine di evitare ed attenuare la recrudescenza del fenomeno degli incendi approssimandosi la stagione estiva;


Considerata la necessità che vengano effettuate da parte dei proprietari, conduttori o detentori a qualunque titolo dei fondi privati, nel centro urbano e nell’agro, quali giardini, aree urbane, lotti inedificati, una costante, integrale e continua pulizia, unitamente ad un’attività di mantenimento delle suddette aree;


Rilevato che il persistere di tale condizione, oltre ad essere pregiudizievole per la salute pubblica, può favorire anche lo svilupparsi di incendi, a causa della siccità; favoriscono il proliferare di  insetti e dei parassiti nocivi per la salute umana, nonché il pericolo di incendi e che pertanto, occorre adottare un provvedimento finalizzato alla tutela della salute pubblica e della incolumità dei cittadini, stabilendo al 1 GIUGNO 2022, il termine ultimo per il taglio e la rimozione delle erbacce all’interno del centro abitato e nelle immediate vicinanze;


Considerato che la stagione primaverile è stata particolarmente piovosa e ha causato la crescita di erbacce anche all’interno del centro urbano di Gesico;


Rilevato che il persistere di tale condizione, oltre ad essere pregiudizievole per la salute pubblica e può favorire anche lo svilupparsi di incendi, favorire il proliferare di insetti e parassiti nocivi per la salute umana.


Si ritiene che occorre adottare un provvedimento finalizzato alla tutela della salute pubblica e della incolumità dei cittadini;


Visto il D.L. n°50/2003, convertito in Legge il 15.05.2003, con il quale si integra il Testo Unico degli Enti Locali n°267/2000, inserendo il comma 1 bis all’art. 7 bis, prevedendo una sanzione pecuniaria da € 25,00 a € 500,00 per la violazione dei Regolamenti Comunali, Provinciali delle Ordinanze del Sindaco e del Presidente della Provincia;


Vista la legge 23.12.1978, n°833;


Visto il D.Lgs. 3 aprile 2006 n°152


 Visti gli artt. 50 e 54 lett.a, del D.Lgs. n° 267/2000 “ T.U. leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali”;


Visto lo Statuto Comunale;


ORDINA


 Ai responsabili delle Aree di attivarsi, ciascuno per le proprie competenze, considerando anche l’emergenza epidemiologica da Covid-19, di porre in essere tutte le soluzioni necessarie alla messa in atto delle “Misure a tutela della sicurezza urbana e della salute pubblica”


Ai proprietari, conduttori o detentori a qualunque titolo dei fondi privati, nel centro urbano e nell’agro, quali giardini, aree urbane, lotti inedificati, di effettuare, entro il  1 GIUGNO 2022, un’accurata pulizia delle stesse, nell’intero territorio comunale, avendo cura di operare una efficace falciatura delle erbacce e il loro asporto, tali operazioni dovranno essere ripetute periodicamente, secondo necessità, sino al 15/10/2022 (data normalmente fissata per la cessazione dell’emergenza incendi), allo scopo di ricontrollarne la ricrescita, nonché provvedere alla bonifica delle aree medesime da accumuli di rifiuti o deposito di altri materiali di scarto che possano essere rifugio per i parassiti. In caso di inosservanza di quanto prescritto al presente punto, il Comune interverrà direttamente con spese a carico degli inadempienti.


Di provvedere alla pulizia degli animali domestici e di mantenere costantemente puliti, a mezzo di disinfezioni periodiche, gli spazi a questi dedicati seguendo le indicazioni che saranno fornite dal Servizio Provinciale Anti insetti e dal Servizio Veterinario della Asl n° 8.


Il divieto assoluto della sosta e del pascolo delle greggi nell’agglomerato urbano e consente il pascolo in zone distanti almeno 100 (cento) metri dal perimetro urbanizzato.


Al servizio di Igiene Pubblica ed al Servizio Veterinario ASL n°8 di fornire, alla Forestale (CFVA), Vigili del Fuoco, a chiunque ne faccia richiesta, tutte le indicazioni utili ed indispensabili, affinché sia possibile ottemperare efficacemente a quanto disposto dalla presente ordinanza.


Agli eventuali trasgressori sarà applicata la sanzione accessoria dell’obbligo della pulizia dell’area entro 5 giorni dalla contestazione o notifica del verbale, in caso di inadempimento si provvederà con l’emanazione di un ordinanza nominativa, la cui inadempienza comporterà il differimento all’autorità giudiziaria e si provvederà d’ufficio all’esecuzione della pulizia dei terreni interessati con addebito delle spese a carico del trasgressore, fatta salva l’applicazione della sanzione penale di cui all’art. 650 del Codice Penale.


L’Ufficio Tecnico Comunale è incaricato dell’esecuzione della presente ordinanza relativamente alle aree ed agli spazi di proprietà comunale;


A norma dell’art. 3, comma 4, della legga 7 agosto 1990, n°241; si avverte che avverso la presente ordinanza, in applicazione della legge 6 dicembre 1971 n°1034, chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere: per incompetenza, eccesso di potere o per violazione di legge, entro sessanta giorni dalla pubblicazione, al T.A.R. di Cagliari ed entro 120 gg. al Presidente della Repubblica.


 


 


 Il Sindaco


Avv. Terenzio Schirru


 link ordinanza: https://www.servizipubblicaamministrazione.it/servizi/saturnweb/Dettaglio.aspx?Pub=2132&Tipo=16&CE=gsc1450



Area Tematica: